Home » Olio di cannabis, un rimedio contro stress e ansia

Olio di cannabis, un rimedio contro stress e ansia

Il cannabidiolo (CBD) è un tipo di cannabinoide, una sostanza chimica che si trova naturalmente nelle piante di cannabis. Le ricerche per quello che riguarda la capacità dell’olio di CBD di alleviare l’ansia e lo stress sono moltissime e tantissimi gli studi sulle sue proprietà e sui suoi benefici per l’organismo.

A differenza del tetraidrocannabinolo (THC), un altro tipo di cannabinoide, il CBD non provoca alcuna sensazione di “sballo” ed è utilizzato per sempre più ambiti di impiego.

Per saperne di più sui potenziali benefici dell’olio di cbd, clicca questa pagina oltre ad essere molto utile per combattere le tensioni muscolari ha molte altre potenzialità.

Olio CBD: funziona davvero?

Alcuni credono che l’olio di CBD tratti il ​​dolore, riduca l’ansia e stimoli l’appetito allo stesso modo della marijuana, ma senza i suoi effetti psicoattivi.

CBD è l’abbreviazione di cannabidiolo, una delle due sostanze chimiche – tra le dozzine della cannabis – che hanno i maggiori benefici per la salute. L’altro, il tetraidrocannabinolo (THC), è la componente psicoattiva responsabile dell’effetto psicotropo che si attribuisce alla cannabis. L’olio di CBD generalmente contiene percentuali davvero bassissime di THC (per legge fino allo 0,2 %).

L’olio di CBD contiene CBD miscelato con un olio vettore inerte, come l’olio di cocco o l’olio di semi di canapa. L’olio in bottiglia, chiamato tintura, viene venduto in varie concentrazioni. Ci sono anche capsule di CBD, caramelle gommose al CBD e spray al CBD da applicare sotto la lingua.

Benefici alla salute

Il meccanismo d’azione del CBD è oggetto di continui studi.

Si pensa che abbia la potenzialità di influenzare il sistema endocannabinoide e diversi recettori. Diversi studi sostengono che l’olio di CBD può essere estremamente utile a trattare un’ampia varietà di problemi di salute, tra cui:

  • Acne
  • Ansia
  • Dolore
  • Alta pressione sanguigna
  • Insonnia
  • Spasmi muscolari

CBD: quanto assumerne?

Indipendentemente dalla condizione che stai cercando di trattare con il CBD, scegliere un dosaggio adeguato è la chiave della sua efficacia, altrimenti potrebbe non funzionare per te.

Può essere difficile capire quanto CBD devi assumere, poiché non è attualmente regolamentato e non ci sono dosaggi raccomandati ufficiali.

Ecco cosa devi sapere per capire quanto CBD assumere:

Il CBD è stato oggetto di molte discussioni e ricerche negli ultimi anni. Molte ricerche hanno scoperto che si tratta di un trattamento relativamente sicuro. Gli studi analizzati hanno dimostrato che esiste un dosaggio standard di CBD che tutti dovrebbero osservare, anche se persone diverse (e, negli studi sugli animali di diverse specie) rispondono in base a diversi dosaggi di CBD. La maggior parte degli studi sull’uomo utilizza dosaggi compresi tra 20 e 1.500 milligrammi al giorno.

Vale la pena ricordare che c’è ancora molto sul CBD che non sappiamo. Man mano che l’industria della cannabis cresce, i ricercatori probabilmente condurranno più studi sulla cannabis, comprese la marijuana e la canapa, e i suoi derivati.

Parola d’ordine: parsimonia

Se stai usando l’olio di CBD, probabilmente si tratterà di un flacone contagocce. La confezione potrebbe specificare la quantità di CBD contenuta in una singola goccia. Da lì, puoi capire quante gocce devi usare.

A volte è più difficile capire quanto CBD c’è in una goccia perché la confezione specifica la quantità totale di CBD nell’intera bottiglia, ma non la quantità che sarà in una singola goccia, quindi in ogni caso, anche si tratta di un prodotto sicuro, è sempre bene maneggiarlo con giudizio e senza mai esagerare.

Ma dove puoi trovare i prodotti a base di cannabis light? Un sito web che segnaliamo dove puoi acquistare prodotti certificati e di qualità è Justbob, uno store con prezzi vantaggiosi e un catalogo prodotti ricco di cose interessanti da comprare.