DT Coin: opinioni e recensioni criptovaluta

Prima di parlarvi delle opinioni e recensioni DT Coin c’è bisogno di introdurvi un importante aneddoto. Il 2009 può essere considerato come l’anno zero di una nuova finanza basata su un’economia “parallela”, non centralizzata ed anonima veicolata da una moneta innovativa e futuribile: la criptovaluta. Nel 2009 nasce il bitcoin per mano di un anonimo inventore conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto che aveva già posto le basi per il progetto un anno prima, nel 2008, in piena bolla finanziaria.

I bitcoins ebbero sin da subito grande successo soprattutto per la loro caratteristica di non appartenere a nessun ente centrale e per la capacità quindi, di favorire scambi di moneta senza passare attraverso i canali tradizionali. Le monete virtuali non sono inoltre riconducibili e le transazioni avvengono in modo protetto ed anonimo attraverso quella che viene chiamata “Blockchain”, un registro pubblico ove vengono loggate tutte le transazioni in modo crittografato.

Per transazione, quando si parla di Bitcoins e criptovalute, si intende il trasferimento di valori tra diversi portafogli all’interno della Blockchain. Ogni portafoglio ha una chiave privata che viene utilizzata per apporre la firma che certifica l’appartenenza delle monete al proprietario. Il sistema dei Bitcoins approva le transazioni entro 10 minuti attraverso il processo di mining, meglio noto come “estrazione dei dati”.

Dal Bitcoin alle nuove criptovalute

Dal 2009 di strada ne è stata fatta parecchia, basti pensare che ad oggi il numero di criptovalute presenti sul mercato è arrivato a quota 1.500. Ogni criptovaluta ha le proprie caratteristiche e si posiziona all’interno della nuova economia differenziandosi continuamente dalle “consorelle” al fine di aggredire il mercato e diventare la nuova moneta di scambio per eccellenza. Difficile dire ad oggi chi stia riuscendo a spuntarla, ma quel che è certo è che ogni nuova moneta virtuale immessa nel sistema finanziario è sempre più innovativa ed affidabile.

Tra le più recenti ed innovative non possiamo non citare il DT Coin di Daniele Marinelli, una cripto decisamente promettente che sta destando l’interesse dei più grandi esperti del trading internazionale. Daniele Marinelli è un noto imprenditore appassionato di nuove tecnologie, vanta una grande esperienza in ambito finance e ha unito ciascuna caratteristica per dare vita ad un progetto ambizioso che coinvolge oltre 120 professionisti del settore.

Il DT Coin di Daniele Marinelli

Differenziarsi in un mondo ricco di offerta è spesso complicato, soprattutto quando non si è i primi ad entrare all’interno di un settore. Posta questa grande verità, non si può di certo negare che è proprio il senso di sfida a rendere ancora più entusiasmanti i successi ed il DT Coin di Daniele Marinelli è sulla via giusta per vincere la scommessa, anche leggendo le numerose recensioni e opinioni positive su DT Coin).

La scommessa di Daniele Marinelli si chiama “mercato a capitalizzazione forzata”, un nuovo approccio alle criptovalute destinato a colpire nel segno: la mission del DT Coin è infatti quella di immettere sul mercato una moneta sì virtuale, ma allo stesso tempo stabile, al fine di farla diventare una vera e propria moneta complementare.

Il DT Coin è gestito attraverso un algoritmo proprietario che prevede l’estrazione  massima di un numero determinato e finito di monete attraverso un processo centralizzato. Si basa sul Forced Market Cup, una nuova tipologia di Exchange

ove il prezzo della moneta è spinto alla crescita al fine di garantire profitto per ciascun utente. Il valore della moneta è influenzato esclusivamente dai volumi d’acquisto e non dalla speculazione, ne deriva pertanto una maggiore stabilità. Infine, altro valore aggiunto del DT Coin è l’assenza di commissioni per le transazioni tra utenti.

Insomma, il DT Coin si presenta davvero come una moneta innovativa e pronta a spiccare il volo. Pronti per questo ritorno al futuro?