Cosa vedere all’Isola di Caprera

Parte dell’arcipelago di La Maddalena troviamo proprio lei, la bellissima Isola di Caprera. Conta solo 77 abitanti ma in estate si popola di turisti che arrivano da tutta Italia. Sono soprattutto i sardi a raggiungere questa loro isola, posta nella zona nord-orientale.

L’isola di Caprera è parte del parco nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, area protetta sia a livello marino che terrestre. Non ha invece particolari altezze, la cima più alta è di 212 metri ed è il monte Teialone. Il granito rosa però occupa una buona porzione di isola e la rende molto ripida, ecco perché la sua esigua popolazione.

Magari volete passarci una sola giornata o forse un’intera vacanza. Sappiate comunque che l’Isola di Caprera è collegata a La Maddalena grazie a un ponte-diga.

La costa è frastagliata, vede alternarsi scarpate che vanno a picco sul mare a delle cale sabbiose. Davanti alla costa un mare da fare invidia a buona parte dell’Italia, di un bel verde cristallino. Il motivo? Semplice, ci sono le correnti che puliscono il mare.

Se siete appassionati della storia italiana sicuramente sapete che è proprio nell’Isola di Caprera che ha vissuto Garibaldi per ben 26 anni della sua vita. Ed è qui che trovò la sua sepoltura. E’ infatti famosa meta turistica la Casa Bianca, oggi diventata museo del Compendio Garibaldino. Venne edificata nel 1856. Di tutte le cose da vedere nell’Isola, questa è sicuramente una delle principali. Dietro la costruzione ci sono le spoglie imbalsamate di Garibaldi all’interno della tomba di granito grezzo.

Spiagge dell’Isola di Caprera

Ciò che però attira la maggior parte dei turisti sono le spiagge dell’Isola di Caprera. Sono infatti bellissime. Ma quali sono le più conosciute?

  • Cala Napoletana: la sua sabbia candida la rende un vero e proprio paradiso. Il mare è incontaminato ed è perfetto per delle lunghe nuotate.
  • Cala Garibaldi: cala Garibaldi si trova invece vicino al Passo della Moneta. La spiaggia è circondata interamente di rocce e a completare il quadro già bellissimo sono le acque azzurre.
  • Cala Andreani: si trova vicino a Punta Rossa ed è considerata una spiaggia di valore naturalistico inestimabile. Un aspetto peculiare di questa spiaggia è che emergono degli scogli di granito rosa dal mare.
  • Cala Coticcio: questa bella caletta è coperta da un arenile di sabbia e si trova sulla costa orientale dell’isola. Viene bagnata da un bel mare limpido e turchese. E’ una zona protetta ma potete usarla per la balneazione, è vietata invece la pesca.

Parco nazionale

Potete poi visitare il bellissimo Parco Nazionale. Si tratta di un’area protetta e infatti è considerata oggi una zona di grande vanto dal punto di vista naturalistico, sia per quanto riguarda l’ambiente marino che quello terrestre. Sicuramente merito di questo è anche la poca antropizzazione.

Nella fauna marina ci sono anche specie di invertebrati come per esempio la Nacchera oppure la Patella Ferruginea. Nell’ittofauna ci sono invece le cernie, sia corvine che brune. Se siete appassionati di fauna marina allora qui potrete vedere capodogli, balenottere, delfini costieri e anche tartarughe marine.