Come scegliere una borraccia in base al materiale

    Le borracce sono accessori di viaggio molto utili. Sono usate per esempio dagli escursionisti, chi ama fare vacanze fuori porta e tutti coloro che sanno di avere davanti una lunga passeggiata e non vogliono restare senza acqua.

    Grazie alle pratiche boccette è possibile ottenere sempre acqua fresca gratuitamente, basta riempirla alla prima fontanella potabile. Personalmente però non apprezzo molto le bottiglie in plastica, si tratta di un materiale altamente inquinante, che non si smaltisce. Senza considerare che in alcuni casi può anche danneggiare la nostra salute.

    Ecco perché mi sento di consigliarvi la borraccia in acciaio su Ecobottiglie. La borraccia in acciaio è ecologica e sostituisce in modo ottimale quella di plastica. Ne esistono però anche di altri materiali, tutto sta a voi che dovete individuare quella che più vi piace.

    Lo scopo di queste bottiglie alternative è quello di ridurre l’uso della plastica, ma anche di fornire ai propri clienti una bottiglia che può essere utilizzata all’infinito, senza preoccuparsi per i danni all’ambiente e alla salute. Tra gli altri vantaggi è che sono facili da lavare, sono sterili, leggere e pratiche se desiderate averle sempre con voi.

    Potete scegliere tra un grande numero di bottiglie differenti, che variano in colore e forma. Non dimentichiamoci infatti che è molto importante l’estetica, quando compriamo un oggetto questo deve rispettare il nostro gusto.

    Tipologie di borracce ecologiche

    • Plastica solida: le classiche bottiglie di plastica non sono consigliate, però esistono queste in PET che sono ecologiche, perciò rispettose dell’ambiente ma anche della salute. Quando mettete l’acqua o un altro liquido in questa borraccia, non rilasciate al suo interno sostanze dannose come l’antimonio e, anche se esposte al calore, restano sicure.
    • Alluminio e acciaio: sono entrambi due materiali eccellenti che permettono di conservare bene i liquidi ma anche i cibi. Questo perché sono molto resistenti e soprattutto igieniche. Permettono quindi di conservare a lungo le bevande messe al suo interno. Si tratta di materiali quasi indistruttibili, capaci di resistere negli anni. Perciò anche se il consumo di energia che è stato usato per realizzare le boccette in alluminio e acciaio è elevato, c’è da considerare che tali boccette durano negli anni e perciò non c’è bisogno di doverla comprare una seconda volta. Potete poi approfittare delle borracce in acciaio termiche, capaci di mantenere caldo e freddo a lungo.
    • Bottiglie di vetro: le bottiglie di vetro sono a detta di molti, le migliori bottiglie ecologiche che si possono trovare in commercio. Questo perché il vetro garantisce un ottimo igiene e possono essere riciclate al 100%. Può inoltre essere riutilizzato all’infinito e si mantiene inalterato nel tempo. L’unico problema che presenta questa borraccia è la fragilità elevata. In ogni caso esistono diverse bottiglie in vetro vendute già protette da un involucro rigido che le protegge in caso di urti o cadute.

    Quando dovete scegliere le vostre ecobottiglie potete anche valutare modelli un po’ più particolari, come per esempio l’infusore per poter aromatizzare l’acqua. Oppure potete comprarle termiche, in modo che mantenga la bevuta tanto fredda quanto calda.