Home » Calcolatrice per l’ufficio: perché la qualità è importante

Calcolatrice per l’ufficio: perché la qualità è importante

In un ufficio, soprattutto se destinato ad un ruolo amministrativo o tecnico, la calcolatrice è uno strumento indispensabile e deve garantire la possibilità di accedere a funzioni specifiche, utili per chi svolge un’attività di questo tipo.

Per quanto oggi si utilizzino software gestionali e applicazioni in grado di effettuare operazioni contabili anche complesse, la calcolatrice tradizionale da scrivania rimane sempre una presenza insostituibile per effettuare calcoli rapidi, somme e per controllare fatture e documenti.

Occorre quindi tenere conto che la scelta della calcolatrice per l’ufficio va fatta scrupolosamente , in quanto si tratta di un dispositivo che permette di velocizzare e ottimizzare il lavoro, e di risparmiare tempo.

Le calcolatrici moderne sono molto versatili e utili in tantissima situazioni, consentono di effettuare semplici somme, così come percentuali, calcoli statistici, proporzioni, formule trigonometriche e altre funzioni normalmente necessario sia in un ufficio che si occupa di contabilità, di logistica o di progettazione.

Il consiglio è quello, prima di tutto, di valutare attentamente le funzioni di cui si pensa di avere bisogno, dal semplice controllo delle fatture ricevute dai propri fornitori, alla necessità di ricorrere a formule specifiche per le costruzioni edili, il design o la pianificazione delle attività produttive.

In alcuni casi può essere sufficiente una calcolatrice dotata di display, dal design compatto e poco ingombrante, tuttavia, in particolare per chi deve eseguire somme molto lunghe, è necessario avere a disposizione la funzione di stampa su carta, per procedere rapidamente con un doppio controllo.

Le migliori calcolatrici sono prodotte da marchi noti per questo tipo di strumenti, e sono in grado di svolgere ogni tipo di calcolo, rivelandosi quindi ideali in ogni genere di situazione.

Calcolatrici da ufficio e calcolatrici scientifiche portatili

La principale distinzione tra le calcolatrici riguarda i modelli tascabili e da scrivania. Le calcolatrici da scrivania possono essere compatte o di dimensioni più grandi, ma comunque si tratta sempre di un dispositivo progettato per essere utilizzato come macchina da ufficio. Nella maggior parte dei modelli, questo tipo di calcolatrice è dotata di cavo di alimentazione, e non comporta quindi alcun limite di autonomia dovuto alla presenza di batterie.

L’altra categoria principale è quella delle calcolatrici tascabili, utilizzate prevalentemente per dagli studenti delle discipline matematiche e scientifiche. In questo caso, la praticità è la dote fondamentale, si tratta infatti di solito di strumenti leggerissimi e di piccole dimensioni.

Anche in questo ambito, sebbene si trovino applicazioni per smartphone che svolgono le principali funzioni di calcolo, e talvolta anche alcune funzioni scientifiche e di programmazione, per garantire la massima precisione e la rapidità, è necessario essere in possesso di uno strumento specifico.

Altri strumenti indispensabili in ufficio

Che si tratti di una postazione di lavoro all’interno di un appartamento, o un ufficio situato in una grande azienda, oltre alla calcolatrice è importante dotarsi di alcuni strumenti che facilitano il lavoro, aiutano a mantenere l’ordine e rendono più semplice l’organizzazione.

Etichettatrici e rilegatrici, ad esempio, sono indispensabili per allestire l’archivio trovare subito documenti e lettere.