Una delle situazioni più fastidiose in ufficio? Non si può stampare!

Va bene, siamo tutti consci che siamo nell’era del digitale. Via web si presentano domande ad uffici, si scarica l’estratto conto della banca, si inviano documenti tramite email o pec, si inviano preventivi etc. Ciononostante il cartaceo è ancora oggi un elemento indispensabile nella vita di tutti e in ufficio.

Questo perché è tangibile, scripta manent e perché la carta resta, sempre, negli anni alla faccia di qualunque virus, cortocircuito e problema informatico. Certo, se si allaga l’ufficio si perdono anche le carte, ma poniamoci una domanda: è più probabile che ci sia un problema tecnico al computer o un allagamento dell’ufficio? Nel 90% dei casi avrete risposto il problema tecnico. Ecco quindi che abbiamo già capito perché è importante, ancora oggi, la carta.

Compresa e assodata questa realtà, è facile capire come in ufficio ci siano 3 cose fondamentali, che devono essere sempre presenti. Una stampante, carta in abbondanza e le cartucce della stampante.

Cancelleria e tutto per l’ufficio

Dovete occuparvi di rifornire la cancelleria dell’ufficio? Perfetto, allora cercate una cancelleria affidabile, magari online dove è possibile fare ordini in qualunque momento, magari pagando anche poco. Così facendo potrete avere sempre la dispensa della cancelleria in ufficio ben carica e non restare mai senza nulla.

Comprare online vi garantirà di poter comprare anche una sola tipologia di prodotto, se manca solo quella, e di ricevere tutto comodamente in ufficio. Il ventaglio di prodotti di solito è ampio nelle cancellerie online, cosicché si può scegliere. La “cancelleria giusta” non è solo cancelleria, ma è di fatto un e-shop di tutto per l’ufficio: un ingrosso di cartucce economiche, una cartoleria, un rivenditore di accessori per l’ufficio di vario genere, detersivi etc.

Di cartucce bisogna averne sempre una riserva!

Individuata la tipologia di cartucce per la stampante o le stampanti presenti in ufficio, è bene fare in modo di averne sempre di cariche, anche di riserva. Restare senza cartuccia, quindi, non avere la possibilità di stampare può infatti creare situazioni davvero di imbarazzo e di disagio. Già, insomma, i problemi tecnici possono esserci, vediamo però di “non andarcela a cercare” restando senza inchiostro per le stampe.

Non bisogna averne 100, ma basta qualche confezione in più che eventualmente viene riassortita mano a mano che si consumano le cartucce. Riguardo a questo tipo di prodotto è bene sapere che si conserva a lungo senza problemi, anche se si consiglia sempre di individuare sempre la confezione più datata così da utilizzarla per prima e avere sempre cartucce “nuove”.

Carta: da avere sempre in abbondanza

Non elevate una muraglia con le risme di carta in ufficio, ma sicuramente cercate di fare in modo di averne sempre in abbondanza. Il consiglio è quello di stabilire un numero minimo di risme da avere sempre di riserva e di fare in modo che tale numero resti invariato. Non occorre ordinare una risma appena se ne consuma una, ma sicuramente al prossimo ordine da fare della cancelleria di inserirla nel carrello. Quindi con tutta la calma del mondo, è possibile far sì di avere sempre carta in ufficio. Se possibile si consiglia anche di avere due tipologie di carta, una più economica per le fotocopie e le stampe di tutti i giorni e una di qualità superiore quando si tratta di stampare per la clientela o documentazione importante.