Come funziona la mountain bike elettrica? Le differenze con la versione classica

Negli ultimi anni il mercato delle mountain bike e, più in generale quello delle biciclette, ha visto sempre di più l’imporsi delle e-bike, ovvero, le mountain bike elettriche, ma cosa sono? E quali sono le differenze con la versione più classica e conosciuta?

Iniziamo col dire che il termine e-bike sta a indicare un’ampia categorie di biciclette, dalla city bike, alla mountain bike ad usto turistico fino a quelle per attività più estreme.

Sono in molti a credere che acquistando una MTB elettrica si fatica di meno, ma in verità se non si pedala, il motore non spinge, quindi più forza si imprime sul pedale e maggiore sarà la forza prodotta dal motore, questo permette di fare meno sforzo ma si avranno comunque i muscoli allenati e si bruceranno ugualmente calorie.

Come scegliere una mountain bike elettrica?

Vediamo alcuni aspetti generali di questa tipologia di mountain bike che possono aiutare a fare una scelta adeguata alle proprie esigenze.

Più il motore è potente e più si può viaggiare veloce con meno fatica, questo non deve superare i 250 Watt, mentre la velocità massima della sola andatura motorizzata è di 25 km/h come stabilito dalla legge, se si vuole andare oltre questo limite, bisogna pedalare.

Un altro parametro da considerare è il sistema di controllo, ne esistono di due tipologie differenti: a sensore di cadenza di pedalata o a pressione. Nel primo, il motore si attiva automaticamente, mentre nel secondo, dando una leggera pressione con il piede sui pedali, il che implica maggiore sforzo da parte del ciclista.

Per quanto riguarda la batteria delle mountain bike elettriche la scelta è molto vasta, ci sono varie tipologie disponibili, le più usate sono le batterie in litio ed in piombo. Il primo tipo offre prestazioni migliori e durate maggiori ed è più leggera, mentre il secondo tipo è meno apprezzato sia per il prezzo che per l’inquinamento.

Per farsi un’idea più precisa: una MTB economica elettrica monta una batteria che può durare dai 35 ai 70 Km, mentre dei modelli di fascia più alta si fa oltre i 100 Km.

Sul sito  tavolesportive.com è possibile trovare degli approfondimenti sull’argomento Mountain Bike Elettriche con un elenco dei migliori modelli e prodotti attualmente sul mercato, adatti a qualunque esigenza, da quelle turistiche fino a quelle professionali per attività e prestazioni di sport estremo.

Alcune differenze tra mountain bike elettrica e mountain bike classica

Oltre alla presenza del motore, è facilmente intuibile che la presenza di questo elemento e di altri fattori, rendono la versione elettrica più pesante di circa 8-9 kg rispetto a una MTB classica.

Proprio grazie al peso della mountain bile elettrica, dovuto dalla presenza del motore, collocato in posizione centrale tra le pedivelle, e dalla batteria, questa permette di avere un baricentro più favorevole, poiché tutto il peso si concentra verso il basso in mezzo alle ruote, dando una maggiore stabilità alla bici, soprattutto nella discesa, si avrà la sensazione che la bici sia più attaccata al terreno.