Altro che alta cucina – in Italia è l’era del panino

Centinaia di programmi di cucina, attenzione sempre crescente per stellati Michelin, grandi chef e amore per i prodotti local. Questo è il contesto della gastronomia in Italia oggi, un contesto all’interno del quale sembrerebbe impossibile l’affermarsi di realtà sicuramente di più facile consumo, come ad esempio panini e hamburger.

E invece è proprio questo il food, per prendere in prestito un termine della cultura anglosassone, che sta guadagnando maggiormente terreno nel nostro Paese, un Paese tradizionale a livello culinario, che però oggi sta scoprendo vizi e virtù del cibo veloce ma gustoso.

La cena? Oggi è un momento per rilassarsi con familiari e amici

A cena, in Italia, ci si continua a stringere intorno al tavolo, sia per stare insieme sia per consumare quel rito tutto nostro di ossequio al cibo che vale. Cambiano però i parametri secondo i quali si consuma questo rito tutto italiano: si cucina sempre meno e si sceglie invece di sfruttare le nuove possibilità offerte dal mondo del take away e anche da quello delle consegne a casa.

Oggi basta alzare la cornetta – o addirittura rivolgersi ad una App – per ricevere a casa tutto quello che si vuole, compresi i gustosi panini che sono ormai pietra angolare del nuovo mondo del cibo in Italia.

Pur se con un certo ritardo, anche i nostri connazionali sembrano ormai essersi allineati a quelli che sono i canoni che ormai informano gli Stati Uniti e tutti i paesi europei. Il momento del pranzo o della cena non è più il tempo per dedicarsi a cucine elaborate e complesse, magari ricche di piatti della tradizione.

Oggi si vuole mangiare subito, senza troppi fronzoli, senza però rinunciare al gusto.

Le grandi catene del fast food oggi spopolano anche in Italia

Le grandi catene del fast food, quelle che almeno fino a qualche anno fa avevano grosse difficoltà ad affermarsi in Italia, oggi hanno preso finalmente piede e hanno raggiunto una diffusione capillare su tutto il territorio, anche nei centri più ridotti per dimensioni e per popolazione.

Segno che l’Italia e i suoi gusti stanno cambiando – che il panino è ormai parte integrante della cultura dell’Italia di oggi – una parte integrante del nuovo modo di intendere quella ritualità del cibo che, pensiamo noi, resisterà anche a questa nuova moda.

Panino sì, ma anche all’italiana

Anche quando si parla di hamburger e più in generale di formule estranee alla nostra tradizione culinaria, va comunque notata un’attenzione importante da parte anche dei principali brand del mondo fast food, ai prodotti locali.

È così che nascono formule che creano hamburger utilizzando i migliori prodotti della tradizione italiana, per soddisfare sia la voglia di modernità, sia invece quell’ossequio a quelli che sono davvero i migliori ingredienti del mondo.

Dopotutto, volenti o nolenti, tutti devono ammettere la netta superiorità del nostro modo di intendere il cibo.